L' Open Source nelle scuole italiane

Creato Mercoledì, 29 Febbraio 2012 Scritto da Francesco Filippelli

 

L' Open Source sta facendo passi da gigante anche in Italia , dal 2009 a Bolzano 83 scuole sono passate a sistemi operativi open source .
Di questo argomento si parlò anche in programmi della Rai quali Report nella rubrica “Good News”. Notevoli vantaggi ha portato questa migrazione che ha permesso un risparmio esagerato da passare da 269.000 euro l’anno spesi in licenze a 27.000 investiti in manutenzione di software libero .
Sarebbe logico seguire questa strada , dato il momento attuale di una crisi economica senza precedenti nel nostro paese , solo avvicinandosi alle tecnologie open potremmo fare il salto di qualità vero e proprio .
Inoltre , questa migrazione creerebbe posti di lavoro per coloro che sarebbero addetti alla formazione del personale ed alla manutenzione del nuovo software installato.
Esempi significativi passati a sistemi Open Source sono il Governo brasiliano  che ormai lo adotta nella stragrande maggioranza della pubblica amministrazione , la Francia e il Venezuela .
In Italia siamo ancora indietro per quanto riguarda i software free , anche se ci sono regioni come la Toscana , il Veneto , il Piemonte , l'Umbria e il Lazio dove ci sono delle leggi che agevolano l'adozione del  software libero ma non è ancora sufficiente , il vero motivo per cui non si fa questo balzo in avanti è lo stretto legame che lega gli enti pubblici e i fornitori che vogliono rimanere dove sono adesso al tradizionale e statico Windows .    

Copyright 2011 L' Open Source nelle scuole italiane. Osblitz.net - Open Source Magazine Italia
OsBlitz.net Open Souce Magazine Italia